Oli lubrificanti, provvista di bordo


Oli lubrificanti destinati, in esenzione fiscale, a provvista di bordo.
Oli lubrificanti, provvista di bordo

L’esenzione dall’accisa prevista dall’art.17, al punto 3 della tabella A allegata al T.U.A. (D.Lgs 26 ottobre 1995, n.504)  (già presente dal d.l. 331/1993 convertito in L 427/1993) è prevista anche per gli oli lubrificati (art.61 T.U.A. che rimanda all’art.17).

L’agevolazione riguarda anche le imbarcazioni adibite al trasporto merci nelle acque interne o al dragaggio di vie navigabili e porti.

Il Decreto Minfinanze 16 novembre 1995, n.577 che regolamenta tale agevolazione fiscale prevede, all’art.4, comma 2, che l’imbarco dei prodotti petroliferi è effettuato dietro presentazione del libretto di controllo previsto dal successivo comma 3 e mediante compilazione di un apposito “memorandum”, debitamente numerato, datato e firmato dall’esercente lo speciale impianto fornitore (ANCHE DIRETTAMENTE DAI DEPOSITI FISCALI) o da un suo delegato e dal comandante dell’imbarcazione rifornita. Pertanto:

A) IL LIBRETTO DI CONTROLLO:

il libretto di controllo è composto è composto di tre parti:

  • nella prima parte sono annotate le caratteristiche dell’imbarcazione con riferimento alle relative carte di bordo e i dati tecnici del motore, con indicazione del consumo medio orario in rapporto alla potenzialità del motore (ANNOTAZIONI AUTENTICATE DALL’AUTORITA’ MARITTIMA O FLUVIALE);
  • nella seconda parte sono annotati gli imbarchi di prodotti petroliferi effettuati con l’indicazione degli estremi del “memorandum” (ANNOTAZIONI A CURA DELL’ESERCENTE L’IMPIANTO FORNITORE);
  • nella terza parte sono annotate le ore di moto ed i conseguenti consumi (ANNOTAZIONI A CURA DEL COMANDANTE DELL’IMBARCAZIONE).

B) IL MEMORANDUM:

non è soggetto ad alcuna vidimazione e da esso devono risultare:

  1. generalità della ditta esercente lo speciale impianto fornitore o il deposito fiscale;
  2. estremi dell’imbarcazione rifornita;
  3. quantità di prodotto rifornito (litri, densità, numeri iniziale e finale del contalitri);
  4. la dichiarazione di aver effettuato le prescritte annotazioni sul libretto di controllo dell’imbarcazione.

Sui documenti commerciali deve essere apposta la stampigliatura “Valido per la circolazione nazionale degli oli lubrificanti destinati in esenzione fiscale a provvista di bordo”.

E’ in facoltà della Guardia di finanza di chiedere l’esibizione, in qualunque momento, del libretto di controllo ed assicurarsi dell’esattezza dei dati in esso esposti.

Share

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...