Spedire Vino per conto


Spedire Vino per conto

Domanda: Una cantina che collabora con noi mi invia del prodotto (es. mosto e/o vino) in conto lavorazione (es. refrigerazione, filtrazione) e alla fine di tale operazione mi da mandato per inviarlo ad un cliente estero. Il prodotto verrà fatturato dalla cantina che me l’ha commissionato direttamente al cliente estero e noi a nostra volta fattureremo il c/l alla cantina che ci ha inviato il prodotto inizialmente.

Nel caso in cui si presentasse tale possibilità posso procedere alla spedizione?

Risposta: Si. Può spedire il vino non di sua proprietà (ma nella sua disponibilità e risultante dalle scritture e registri di cantina) al destinatario comunitario censito con codice di accisa (salvo quanto previsto per gli operatori non registrati che potranno essere serviti solo se invieranno l’attestazione fiscale da inserire nella casella 4 del DAA, al posto del codice).

Nella casella 5 del DAA indicherà il numero della fattura che emetterà il committente.

Nella casella 7 del DAA precederà l’indicazione del destinatario con le parole “Per conto di”  seguite dal nome completo, indirizzo e partita IVA del committente.

Share

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...